X è una lettera che unisce il suono di due consonanti, ma è anche un’incognita misteriosa ed un momento cruciale. Ma per questo Vinsanto, X equivale soprattutto a un numero, il 10, che corrisponde agli anni passati ad affinare nei caratelli di rovere, custoditi all’ultimo piano della villa di Vignamaggio. Dieci lunghi anni di attesa conferiscono a Vinsanto X un aroma avvolgente di miele e noce, un retrogusto di mandorla, un colore ambrato con riflessi d’oro. Riflessi dorati che abbiamo catturato e impresso sulle etichette, grazie ad un’applicazione in oro 24 carati. L’oro è stato applicato su 100 bottiglie in edizione limitata, 100 pezzi unici e realizzati artigianalmente, 100 piccole opere d’arte da custodire come un ricordo prezioso.

Cliente:
Vignamaggio

Servizi:
Copywriting, Packaging, Photography, Print Media

Collaboratori:
Diego Granato – Decoratore, Restauratore
Simone Boni – Art Director

Realizzato nel:
2016